Come partecipare ad un’orgia ?

Ebbene sì, oggi parliamo di orge, quelle che si facevano ai tempi dei banchetti della Roma antica e che a quanto pare come si legge in rete vanno tanto di moda ancora oggi!

Quello che nessuno di certo sa è che l’organizzazione di un’orgia richiede tanto tempo ed è per alcuni una vera e propria libera professione che si può condurre esattamente come quella di Avvocato o Commercialista.

L’organizzazione di questo evento, richiede tipicamente tempi di gestazione piuttosto lunghi ed un meticoloso studio dei particolari.

 

Scelta della location

Per l’organizzazione di un’orgia è necessaria innanzi tutto la giusta location, che si in grado di immedesimare tutti i partecipanti nel ruolo che andranno a ricoprire e che offra spazi sufficienti per ospitare un numero di persone di norma non inferiore a 25 – 30 tra uomini e donne.. Le location più ambite per gli avventori possono dunque essere:

  • ville di lusso
  • musei
  • gallerie d’arte
  • attici

Tutto, naturalmente, dipende dal tipo di orgia e dal target degli organizzatori. E’ chiaro che se i partecipanti saranno ricchi industriali e persone facoltose riceverle in un appartrmento minuscolo per farli scopare tutti assieme su di un lettino come si vede in molti video porno di orge non è assolutamente una buona idea per la riuscita dell’evento stesso.

Selezione dei partecipanti

Ebbene sì, non tutti sono ammessi alle Orge con la O maiuscola, bisogna infatti soddisfare stretti requisiti. Gli organizzatori richiedono a tutti gli interessati di inviare una specie di book fotografico di se stessi nudi per prendere visione del vostro fisico, e i risultati dei principali test contro le malattie a trasmissione sessuale, in quanto la salute di chi vi partecipa è al primo posto ! Vi elenchiamo qui di seguito alcuni degli aspetti presi in considertazione per la maggiore in questo processo di selezione:

  • aspetto fisico: il fisco è importante, bisogna essere belli di aspetto con un fisico curato possibilmente e ben dotati
  • igiene personale: solo persone pulite e dall’aspetto sano possono prendere parte alle orge
  • orientamento sessuale: alcune orge sono rivolte per lo più ad eterosessuali, ma altre ad omosessuali, quindi capirete che far partecipare un omosessuale ad un orgia per etero non sia esattamente l’opzione migliore, così pure una coppia ad una orgia per single è di nuovo un po’ fuori luogo.

 

Predisposizione della location

Il giorno dell’evento, gli organizzatori devono predisporre il posto per ospitare l’orgia nel modo più naturale possibile. La presenza di oggetti ingombranti è spesso infatti motivo di impiccio per coloro che vi parteciperanno, senza contare il rischio che un rapporto violento possa portare alla rottura di alcuni oggetti nella sala. E’ per questo che il primo passo sarà quello di nascondere tutti gli oggetti, mobili e altro che possano essere danneggiati durante la serata.

Secondo passo sarà il posizionare in vassoi un po’ ovunque abbondanti quantità di preservativi, di modo tale che i partecipanti potranno farne uso non appena ve ne sarà necessità. Si mettono inoltre a disposizione di tutti, dildo e numerosi sexy toy.

Per finire snack e spuntini in particolare lecca lecca che piacciono tanto agli invitati in quanto in grado di ridare vigore ed energia in pochi secondi grazie al loro apporto ipercalorico.

 

La serata ha inizio!

Parlando con Peter un famoso organizzatore di Orge che si muove tra gli Stati Uniti d’america e l’Australia, siamo in grado di darvi ulteriori dettagli sullo svolgersi di questi eventi. La serata dell’orgia, tipicamente, tutti i partecipanti saranno ricevuti dagli organizzatori e si chiederà loro di togliere i vestiti e rimanere totalmente nudi. I loro vestiti saranno sigillati dentro ad apposite buste di plastica per evitare che si possano sporcare. Sono severamente vietate droghe ed alcool, è per questo che verrà domandato a chiunque di consegnare all’ingresso eventuali bottiglie e sostanze stupefacenti. Infatti chi usa alcool o droghe diventa spesso violento e Peter ci racconta che il successo di una serata viene da uno svolgimento calmo e sereno senza teste calde !

Gli avventori vengono tipicamente muniti di un braccialetto di colori diversi a seconda delle loro preferenze sessuali, ad esempio rosso a chi piace solo guardare gli altri che fanno sesso, rosa agli omosessuali, blu ai bisessuali, verde agli eterosessuali. Tipicamente ci racconta Peter, tutti sono comunque bisessuali, lui stesso va volentieri con uomini e con donne, e ci spiega anche che è un bene essere bisex se si vuol prender parte ad un’orgia perchè quando si fa sesso di gruppo anche non essendo omosessuali si deve partecipare e quindi i pompini o il sesso anale ci scappa sempre.

 

E voi vorreste partecipare ad un’orgia ? Se sì vi suggerisco di visitare siti a tema e di inviare le vostre credenziali per prendervi parte ! Queste serate sono all’insegna del piacere e vi garantisco per esperienza personale vi apriranno gli occhi oltre ogni orizzonte !