mio_marito_e_gay

Perchè mio marito guarda il porno gay ?

Scoprire che il proprio compagno ha una passione per filmati gay e immagini gay hot può essere un duro colpo. Molte donne, infatti, si sentono ‘tradite’ o offese da simili comportamenti, non capendo che si tratta di una normale attrazione verso ciò che è nuovo e diverso, anche in campo sessuale.

Esiste un gran numero di uomini, non necessariamente omosessuali, che guarda abitualmente filmati porno gay, video porno amatoriali o con coppie, ma ciò non significa che vogliano davvero realizzare le loro fantasie. Tutto ciò, lo dice anche la psicologia, è assolutamente normale, ed anzi salutare per la propria soddisfazione in campo sessuale: la voglia di sperimentare, di uscire dall’ordinario, aiuta a spezzare la monotonia e a scacciare la noia, tenendo alto il desiderio.

Ecco perchè gli esperti sostengono che guardare in coppia dei film porno  anche di tipo gay può aiutare a rafforzare il senso di complicità: gli uomini, infatti, se non trovano una ‘complice’ nella propria partner, finiscono a volte per annoiarsi e cercare stimoli altrove. Al contrario, le coppie che affrontano la sessualità in modo aperto e diretto, anche con l’aiuto di filmati che ritraggono situazioni ‘estreme’, fuori dall’ordinario, come il sadomaso, il bondage o il sesso di gruppo, tendono a durare di più e ad avere minori problemi di tradimenti!

Il punto, dunque, è che non bisogna affatto colpevolizzare gli uomini che ricercano ‘piaceri diversi’, perchè ciò è semplicemente un segnale: nella coppia, quando questo accade, c’è bisogno di variare. Se, però, il porno online diventa un modo per sfuggire dalla realtà, per evitare i rapporti fisici reali o per colmare un senso di vuoto, allora è necessario intervenire: il rischio della pornodipendenza è concreto, e si tratta di una vera e propria malattia.

Come distinguere, allora, le situazioni patologiche dalla normalità? Gli esperti ritengono che il vero campanello d’allarme sta nel rifiuto del contatto fisico nel ‘mondo reale’: se un uomo ha difficoltà a relazionarsi con una donna, a provare piacere o a realizzare le sue fantasie, può ritrovare nel porno una sorta di ‘mondo parallelo’, distaccandosi progressivamente dai rapporti sociali, cosa che indubbiamente danneggia la vita di coppia. In questo caso, comunque, non bisogna giudicare il pornodipendente, quanto aiutarlo, anche con l’ausilio di un terapista, a riallacciare rapporti reali, con donne in carne ed ossa.

realtà-virtuale-porno

Così sarà la pornografia del futuro…

Immaginate cosa sarebbe entrare in un video porno italiano! Passare da spettatore ad attore…passivo, però! Un osservatore, ma comunque attore. Accorciare le distanze. Oltrepassare lo schermo del televisore o del computer.
Questo è il futuro che ci attende dietro l’angolo. La tecnologia che sta dietro alla realtà virtuale, che in questi giorni viene mostrata all’Electronics Show di Las Vegas, è diventata la miglior alleata dell’industria del porno.

I caschi per la realtà virtuale sono in grado di immergere gli utenti in universi immaginari, mentre gli occhiali intelligenti forniscono informazioni digitali sulla scena che una persona sta osservando. “Sono due cose diverse e non vengono percepite come due forze in competizione, sono davvero molto complementari”, spiega Ari Grobman della società israeliana Lumus, specializzata nella tecnologia ottica per la realtà aumentata.

Al salone mondiale dell’elettronica sono state mostrate tecnologie come il casco Oculus, creato da una società affiliata a Facebook, con la forma di occhiali grandi e spessi, che saranno a disposizione del pubblico a partire da marzo. La società HTC ha anche colto l’occasione della grande fiera per annunciare importanti miglioramenti alla sua tecnologia per la realtà virtuale Vive VR e per lanciarla sul mercato. “Siamo alla vigilia di una nuova era”, si è augurato il direttore esecutivo dell’azienda, Cher Wang.

Gli appassionati di videogiochi sono stati il primo banco di prova per i produttori di realtà virtuale, ma le cose sono cambiate. L’orizzonte si è ampliato e questa tecnologia punta ad obiettivi multipli. Per esempio la start-up STRIVR, applicata allo sport e alla formazione calcistica, mette l’utente in varie situazioni di gioco attraverso l’Oculus Rift. “Mi sono trasferito alla cosa più vicina ad una vera e propria esperienza che può avere un giocatore”, ha detto Trent Dilfer. “Credo che gli allenatori che non ricorreranno ad esso sprecheranno del tempo”.

Anche i fan più appassionati possono andare bene per questi caschi, che sono in grado di riprodurre l’illusione che si prova quando si è in tribuna o, per esempio, di mettere l’utente nella situazione di un giocatore di hockey e vedere i dischi lanciati dai giocatori professionisti.

Per quanto riguarda l’industria del porno, la società maggiormente all’avanguardia nella futura applicazione di questa tecnologia è Naughty America, che si ripromette di portare l’utente all’interno della scena di sesso: ” Tutto il mondo sperava questo nell’industria delle pellicole pornografiche ed ora questo è realizzabile. “Vedere per credere”, ha commentato il vicepresidente di Naughty America, Lauren S.

Al CES, la NASA utilizza anche un casco VR per permettere ai visitatori di viaggiare virtualmente intorno a un enorme razzo che prevede di lanciare nel 2018. Essa è a conoscenza della questione visto che la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) è dotata degli HoloLens, dispositivi di realtà aumentata della Microsoft.

Skully, con sede a San Francisco, propone, nel frattempo, di proiettare informazioni nei caschi dei piloti di moto. Per esempio, la direzione che devono seguire o immagini catturate in tempo reale tramite una telecamera posta nella parte posteriore del casco in modo che il conducente sia consapevole dei possibili pericoli dietro di lui.

“Noi non crediamo che la gente userà questi occhiali per la realtà virtuale per tutto il giorno, ma piuttosto, come “il genio viene in aiuto per aiutarmi a risolvere un problema”, ha detto Ketan Joshi, dell’azienda Atheer.

Corso gioielli

Partecipare a un corso per gioiellieri e realizzarsi nel lavoro

Il mondo del lavoro è in continua espansione e trasformazione, per cui sono sempre più diversificati i profili professionali richiesti. Perché non pensare a un corso di gioiellieri, per dare forma alle proprie idee e creare gioielli per tutte le occasioni? Gusto e creatività rappresentano, sicuramente, una buona base di partenza, ma un’eccellente preparazione consente di apprendere e sperimentare le tecniche più innovative per la creazione di gioielli.

Come scegliere il corso giusto?

In tutte le città si organizzano periodicamente corsi di gioielleria rivolti ai più inesperti oppure corsi di specializzazione per quanti hanno già una certa esperienza nel settore. Un corso di gioielleria che si rispetti deve avere queste caratteristiche:

  1. Docenti validi e disponibili alla sperimentazione
  2. Nel prezzo della retta deve essere compresa anche una ricca campionatura di materiali
  3. Nel programma del corso devono essere indicate le tecniche di lavorazione dei materiali
  4. Devono essere esplicitati i possibili sbocchi occupazionali

Perché scegliere proprio un corso di gioielleria?

Fin dall’età preistorica, i gioielli hanno fatto parte della vita degli esseri umani, diventando il segno tangibile di un momento importante da ricordare o indicazione di uno status symbol ben preciso. I gioielli, in definitiva, rappresentano un punto fermo nella storia dell’umanità e, in termini commerciali, una merce continuamente richiesta da un mercato che risponde alle esigenze di tutti, per questo motivo, partecipare a un corso per gioiellieri, potrebbe schiudere nuovi orizzonti lavorativi.

corso gioielli 2

Acquisire competenze da investire nel mondo dell’arte orafa

Acquisire competenze specifiche nell’arte orafa mette a contatto con il mondo dei metalli preziosi. Immaginate quale emozione si prova nel creare il gioiello che si progetta, imparando a tagliare e a incidere in modo corretto i metalli, su cui verranno incastonate gemme preziose, destinate a suscitare ammirazione e invidia. Chi intraprende questa strada deve avere una grande passione e determinazione, perché per acquisire specifiche competenze, bisogna sottoporsi a esercitazioni che richiedono tempo e attenzione, ma, sicuramente, i sacrifici saranno ampiamente ripagati.

Caratteristiche di un corso standard

Un corso per gioiellieri deve anche prevedere il raccordo con il mondo del lavoro, per questo motivo, è auspicabile che si acquisisca un’esperienza soprattutto sul versante pratico, in modo tale da poter pensare seriamente a una prospettiva professionale autonoma o presso aziende appartenenti al settore orafo. Generalmente, un corso di gioielleria che miri a garantire una preparazione completa, prevede una parte teorica e una pratica: la parte pratica privilegia le tecniche di saldatura e di delicata micro-costruzione delle parti a scatto o a incastro, oltre chiaramente ai procedimenti legati alla fusione e alla laminatura. Le offerte sono veramente tante, basta solo scegliere il corso giusto, per dare una svolta determinante al proprio futuro lavorativo!

annunci_incontri_siti_web_escort_3

Incontri online tramite siti di annunci escort

Ormai si sente sempre più l’espressione l’amore ai tempi di internet o meglio potremmo chiamarlo l’amore ai tempi dello svariato numero di app predisposte per incontri di sesso occasionale.

In particolare il web ha portato sul piano dell’immediatezza e della semplicità anche quegli incontri pericolosi, tabù e socialmente disdicevoli tra due categorie di persone le cui vite difficilmente possono incrociarsi: gli uomini etero e le escort.

Un tempo era molto più difficile organizzare un incontro. Mettiamo l’imbarazzo di dover uscire di casa e recarsi in zone molto periferiche della città come parcheggi, fabbriche abbandonate, strade malavitose. Per non dimenticare l’incubo di un incontro con un amico, un collega o ancora peggio qualcuno che possa dire a tua moglie o alla tua fidanzata sai chi ho incontrato alle ore X in questo posto X. Il rischio di cui deve caricarsi un uomo per un incontro a luci rosse era enorme.

Adesso con il fioccare di app geolocalizzate , siti web adibiti ad incontri  e porno community è tutto più semplice. Con le app puoi connetterti in qualunque momento e vedere quante donne sono disponibili a pochi chilometri di distanza. Puoi sfogliare gallery complete per avere evidenza di quanto stai comprando in un percorso di acquisto più efficiente di Amazon o Ebay. Basta ritagliarsi mezz’ora di tempo e il gioco è fatto! Più facile che comprarsi un paio di mutande su un sito e-commerce.

L’incontro inoltre non avviene più in squallidi motel o nella propria auto tra riviste attaccate in malo modo ai finestrini. Oggi le escort ricevono comodamente a casa, ti offrono da bere un bicchiere di vino e ci tengono ad un successivo appuntamento. Il regime capitalista è arrivato fin dentro i bordelli e le strade chiacchierate riducendo in questo modo il senso di colpa connesso alla prostituzione:  quando si va a escort non si ha certo la sensazione di andare a prostitute.

annunci_escort_siti_web_Incontri_2

Il web ha quindi reso accessibile in larga misura un servizio fino a pochi anni fa adibito a pochi coraggiosi. Superato l’imbarazzo della prima chat si arriva in poco tempo a sviluppare un senso di normalità nell’organizzazione di numerosi incontri con donne diverse.

Se questo sia un bene o un male non possiamo dirlo: sicuramente si tratta di evoluzione. Come è possibile scegliere il proprio ristorante cinese e il proprio pasto comodamente dal proprio divano scorrendo immagini di tempure di pesce e sashimi così è altrettanto semplice scegliere la bruna o la bionda,la MILF o la teen in scaglioni di prezzi più o meno convenienti.

Nel 2015 possiamo affermare che è finita l’era dell’uomo con felpa con cappuccio che si aggira circospetto nel palazzone pieno di trafficanti di droga e di capitale umano. Siamo nell’era dove chiunque di noi può tranquillamente parcheggiare in una via del centro e salire in giacca e cravatta in un elegante palazzo residenziale dove la sua escort è appena tornata dal fare la spesa alla Coop o da un giro da Zara. Non c’è bisogno di essere un politico o un ricco industriale ma basta avere in tasca circa una cinquantina di euro.

Gli annunci escort compaiono continuamente come pubblicità su qualsiasi sito internet e persino sui quotidiani. Tra l’offerta di un Capodanno low cost e un set di pentole si trovano automaticamente anche annunci escort ammiccanti con tanto di atterraggio ai siti web. Incontrare una escort è ormai più facile che comprare un video porno. Alle donne l’ardua sentenza!

orgia_in_galleria_d_arte

Come partecipare ad un’orgia ?

Ebbene sì, oggi parliamo di orge, quelle che si facevano ai tempi dei banchetti della Roma antica e che a quanto pare come si legge in rete vanno tanto di moda ancora oggi!

Quello che nessuno di certo sa è che l’organizzazione di un’orgia richiede tanto tempo ed è per alcuni una vera e propria libera professione che si può condurre esattamente come quella di Avvocato o Commercialista.

L’organizzazione di questo evento, richiede tipicamente tempi di gestazione piuttosto lunghi ed un meticoloso studio dei particolari.

 

Scelta della location

Per l’organizzazione di un’orgia è necessaria innanzi tutto la giusta location, che si in grado di immedesimare tutti i partecipanti nel ruolo che andranno a ricoprire e che offra spazi sufficienti per ospitare un numero di persone di norma non inferiore a 25 – 30 tra uomini e donne.. Le location più ambite per gli avventori possono dunque essere:

  • ville di lusso
  • musei
  • gallerie d’arte
  • attici

Tutto, naturalmente, dipende dal tipo di orgia e dal target degli organizzatori. E’ chiaro che se i partecipanti saranno ricchi industriali e persone facoltose riceverle in un appartrmento minuscolo per farli scopare tutti assieme su di un lettino come si vede in molti video porno di orge non è assolutamente una buona idea per la riuscita dell’evento stesso.

Selezione dei partecipanti

Ebbene sì, non tutti sono ammessi alle Orge con la O maiuscola, bisogna infatti soddisfare stretti requisiti. Gli organizzatori richiedono a tutti gli interessati di inviare una specie di book fotografico di se stessi nudi per prendere visione del vostro fisico, e i risultati dei principali test contro le malattie a trasmissione sessuale, in quanto la salute di chi vi partecipa è al primo posto ! Vi elenchiamo qui di seguito alcuni degli aspetti presi in considertazione per la maggiore in questo processo di selezione:

  • aspetto fisico: il fisco è importante, bisogna essere belli di aspetto con un fisico curato possibilmente e ben dotati
  • igiene personale: solo persone pulite e dall’aspetto sano possono prendere parte alle orge
  • orientamento sessuale: alcune orge sono rivolte per lo più ad eterosessuali, ma altre ad omosessuali, quindi capirete che far partecipare un omosessuale ad un orgia per etero non sia esattamente l’opzione migliore, così pure una coppia ad una orgia per single è di nuovo un po’ fuori luogo.

 

Predisposizione della location

Il giorno dell’evento, gli organizzatori devono predisporre il posto per ospitare l’orgia nel modo più naturale possibile. La presenza di oggetti ingombranti è spesso infatti motivo di impiccio per coloro che vi parteciperanno, senza contare il rischio che un rapporto violento possa portare alla rottura di alcuni oggetti nella sala. E’ per questo che il primo passo sarà quello di nascondere tutti gli oggetti, mobili e altro che possano essere danneggiati durante la serata.

Secondo passo sarà il posizionare in vassoi un po’ ovunque abbondanti quantità di preservativi, di modo tale che i partecipanti potranno farne uso non appena ve ne sarà necessità. Si mettono inoltre a disposizione di tutti, dildo e numerosi sexy toy.

Per finire snack e spuntini in particolare lecca lecca che piacciono tanto agli invitati in quanto in grado di ridare vigore ed energia in pochi secondi grazie al loro apporto ipercalorico.

 

La serata ha inizio!

Parlando con Peter un famoso organizzatore di Orge che si muove tra gli Stati Uniti d’america e l’Australia, siamo in grado di darvi ulteriori dettagli sullo svolgersi di questi eventi. La serata dell’orgia, tipicamente, tutti i partecipanti saranno ricevuti dagli organizzatori e si chiederà loro di togliere i vestiti e rimanere totalmente nudi. I loro vestiti saranno sigillati dentro ad apposite buste di plastica per evitare che si possano sporcare. Sono severamente vietate droghe ed alcool, è per questo che verrà domandato a chiunque di consegnare all’ingresso eventuali bottiglie e sostanze stupefacenti. Infatti chi usa alcool o droghe diventa spesso violento e Peter ci racconta che il successo di una serata viene da uno svolgimento calmo e sereno senza teste calde !

Gli avventori vengono tipicamente muniti di un braccialetto di colori diversi a seconda delle loro preferenze sessuali, ad esempio rosso a chi piace solo guardare gli altri che fanno sesso, rosa agli omosessuali, blu ai bisessuali, verde agli eterosessuali. Tipicamente ci racconta Peter, tutti sono comunque bisessuali, lui stesso va volentieri con uomini e con donne, e ci spiega anche che è un bene essere bisex se si vuol prender parte ad un’orgia perchè quando si fa sesso di gruppo anche non essendo omosessuali si deve partecipare e quindi i pompini o il sesso anale ci scappa sempre.

 

E voi vorreste partecipare ad un’orgia ? Se sì vi suggerisco di visitare siti a tema e di inviare le vostre credenziali per prendervi parte ! Queste serate sono all’insegna del piacere e vi garantisco per esperienza personale vi apriranno gli occhi oltre ogni orizzonte !

 

 

 

 

EFE_BAL_transessuali_italiani

Incontrare una Trans… ne vale la pena ?

Ebbene cari lettori oggi ci siamo posti questo quesito a cui vorremmo con il supporto della nostra amica psicologa Eleonora Robertini dare una spiegazione valida.

E’ ricorrente leggere in giro per la rete la domanda su forum e siti da parte di decine di utenti sul perchè i loro compagni o mariti siano attratti inspiegabilmente da queste bellissime creature con il corpo di donna ma gli attributi da uomo.

Donne e fidanzate chiedono a piena voce aiuto in rete per capire cosa succede esattamente ai loro mariti cosa è che li spinge e li attrae nelle trans. Giusto alcuni giorni fa leggendo su internet sono finito su questa pagina dove una donna sposata chiede un parere medico su suo marito per capire cosa gli passa esattamente in testa visto che da qualche tempo ha perso il desiderio sessuale nei suoi confronti ed è appagato dal visitare siti per adulti ed in particolare spende ore ed ore a vedere video porno trans gratis.

Non è facile dare una risposta univoca a questo quesito, nè tantomeno si leggono risposte sensate o davvero motivate alle domande poste dagli utenti in rete. Quello che possiamo dire per certo è che esistono in merito a questo due scuole di pensiero parallele. Andiamo dunque a vedere cosa pensano gli uni e cosa pensano gli altri.

Omosessualità latente

Secondo molti, medici e psicologi  il comportamento degli uomini avrebbe origine profonde risalenti fin alla prima infanzia, ovvero, gli uomini attratti dalle trans si dichiarerebbero in pubblico eterosessuali mascherando nella realtà la loro vera natura omosessuale. Questo, perchè, sembra che la maggior parte degli uomini che va a trans durante il rapporto sessuale preferiscano rivestire il ruolo del soggetto passivo dell’atto sessuale facendosi quindi sodomizzare durante il rapporto.

Perversioni sessuali

L’altra fetta, invece, pensa che la motivazione sia da ricercarsi nella vita di coppia poco soddisfacente per l’uomo. Gli uomini, è risaputo, sono sempre a caccia di nuove emozioni molto più delle donne che fosse per loro si accontenterebbero di bacini e coccole tutti i giorni. Inoltre le donne in generale sono più orgogliose e non sono quasi mai disposte a soddisfare i desideri più reconditi dei loro mariti. E’ dunque per questo che gli uomini vanno a cercare qualcosa di alternativo un qualcosa che spesso è difficilmente offerto loro dalle prostitute tradizionali di sesso femminile, ma che è più facile ottenere con una transessuale. Le transessuali sono infatti alla base degli uomini che pensano come delle donne, ma nonostante questo continuano a nutrire gli stessi “sporchi” desideri degli uomini e sono dunque più disposte a fare con loro tutte le “porcherie” che gli vengono in mente.

 

Non so voi, ma io adoro le trans sono donne fantastiche con culo e tette da paura ! La mia idea è ogni lasciata è persa dunque partecipate anche voi ! E andate a rimorchiare una di queste creature di venere vi garantisco non ve ne pentirete !

casting_porno

Come partecipare ad un casting per adulti

Su internet si legge spesso questa domanda  che sembra aver assunto i toni di un vero tormentone del web !

Come si diventa attori porno ?

Ebbene vogliamo dedicare questa nostra pubblicazione a tutti coloro che si sono chiesti o vorrebbero avere maggiori informazioni su come intraprendere questa professione eccitante ma soprattutto davvero remunerativa.

Prima di rispondere, sarebbe di sicuro meglio tentare di capire come mai vi sia stata proprio negli ultimi anni questa crescente domanda, ebbene io ho individuato queste possibili cause:

  • la crisi e la precarietà del lavoro indirizza i giovani e i meno giovani verso nuove opportunità lavorative, e tutti sanno che il mercato del porno è in assoluto quello che traina l’economia nazionale ed internazionale.
  • gli uomini italiani, conosciuti come i maschi latini per eccellenza, sempre a caccia di gnocca e pieni di voglie, devono confrontarsi con realtà che impongono loro una vita casta di rinunce e privazioni; di cosa parlo ? Ebbene le mogli spesso sono più frigide di un bastone di legno, le amiche e fidanzate se la tirano troppo….
  • il crescente bisogno di esibizionismo e popolarità sui social network e l’allettante possibilità di finire sulla bocca di tutti in pochi minuti di una scena a luci rosse che possa raggiungere la popolarità globale nell’arco di 24 ore.

Naturalmente vi sono poi anche coloro che hanno coltivato fin dalla culla il desiderio di diventare attori. Ebbene quei bambini che, quando avevano 5 anni, alla domanda: “che lavoro farai da grande?” Rispondevano già io farò l’attore. E diventare attori per lavorare a teatro tutti sanno quanto sia cosa difficile, mentre lavorare come attori sul set di un film porno richiede molto meno sforzo!

Bene, dunque, torniamo al quesito principale, come si può diventare attore porno o attrice porno ? Ebbene ragazzi vi sono vari modi che andiamo qui ad illustravi in dettaglio:

Girare un filmino porno amatoriale

La via più facile, meno rischiosa e diretta di tutte è quella di auto produrre dei video porno amatoriali, magari un bel selfie girato con l’ausilio del vostro iphone, come ha fatto la nostra connazionale napoletana Tiziana Cantone, dove si fa riprendere mentre fa un pompino al suo fidanzato. Un clip tipo questo della durata di pochi secondi, è in grado, se pubblicato sui siti giusti di diffondersi a livello planetario nel giro di poche ore e di ricevere milioni di mi piace da tutte le parti del mondo. Ed ecco che in meno di 1 giorno vi ritroverete da illustri sconosciuti a importanti attori porno. Naturalmente se decidete di fare questo ricordatevi come regola di utilizzare nelle scene le dovute cautele, ovvero usare degli pseudonimi in modo tale da non distruggere irreparabilmente le vostre vite private soprattutto se avete famiglia e figli.

Frequentare Club Privè e Night Club

A differenza di quanto uno possa pensare questa alternativa è senza dubbio una delle più valide, infatti, la maggior parte degli attori porno riesce ad entrare nel giro grazie alla vita libertina che conduce. I Club Privè sono infatti, molto spesso, di proprietà di società di produzione o comunque vengono frequentati da attori e attrici già nel giro che partecipano ad eventi e serate specifiche. Molto spesso nei Club Privè vengono anche organizzate delle serate provino per la ricerca di nuovi volti per il cinema di settore. Ne consegue che se non avete vergogna di esibirvi, magari mettendovi nudi in mezzo a tanta gente, partecipando ad orgie con coppie e ballerine, avrete più di una possibilità di essere notati!

Partecipare a fiere italiane ed internazionali

Ogni anno in varie città italiane ed europee, poco pubblicizzate da media e quotidiani vengono organizzati eventi e fiere del cinema per adulti. Questi eventi servono alle aziende del settore per trovare nuovi partner per il loro business, nonchè è sempre possibile presentare il proprio CV alle principali case di produzione ed avere una concreta possibilità di entrare nel mondo del cinema per adulti dalla porta principale. A discapito di quanto si pensi, di questi eventi se ne organizzano davvero tantissimi, e soprattutto in qualsiasi mese dell’anno. Basta cercare a fondo in rete.